Classici, Lettore medio

Anna dai capelli rossi (Lucy Maud Montgomery)

“E la gente ride di me perché uso parole grosse. Ma se si hanno in testa idee grosse, bisogna usare parole grosse per esprimerle, non crede?”

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare di Anna dai capelli rossi. Mi sembra impossibile pensare che ci sia anche soltanto un braccio alzato ˗ da bambina attendevo il cartone animato con ansia tutte le mattine prima di andare a scuola ˗ ma farò lo stesso una breve presentazione nell’eventualità che qualcuno davvero non la conosca.
Orfana di entrambi i genitori, Anna Shirley è una ragazzina cresciuta in affidamento presso varie famiglie, che la trattano più come una serva che come una figlia, fino all’età di undici anni, quando viene portata nell’orfanotrofio di Hopetown, piena di speranze di essere adottata da una coppia che la ami e con cui formare una vera famiglia.
Il sogno di Anna pare avverarsi subito. Marilla e Matthew Cuthbert, due anziani fratelli non sposati, residenti in una fattoria a Green Gables, sull’Isola di Principe Edward, necessitano di due mani in più nelle faccende di casa e nei campi e hanno deciso di adottare un bambino.
A causa di un malinteso, è Anna a giungere in casa loro, solare e ciarliera quanto i due fratelli sono rigidi e solitari. Nonostante l’iniziale disappunto, Marilla e Matthew sono affascinati dal carattere estroverso della bambina e decidono di tenerla con sé. Dopotutto, come Anna stessa sottolinea più volte, le ragazze possono fare tutto quello che fanno i ragazzi e anche molto di più.
Nel corso della lettura, vediamo Anna crescere, maturare, fare sbagli ma anche imparare dai propri errori e, soprattutto, non perdere mai la speranza nei momenti difficili. Con la sua indole ottimista, la sua creatività e il suo buon cuore, Anna conquista l’affetto di tutto il villaggio, instaura amicizie sincere, rivalità che diventeranno amore, e, cosa più importante, sente di aver finalmente trovato un posto a cui appartiene, una casa.

Leggere Anna a distanza di anni mi ha colmato il cuore di ottimismo e speranza. Ricordavo un personaggio triste, segnato dal dolore e dalla sofferenza, e invece ho riscoperto una ragazza forte e coraggiosa, che affronta le avversità della vita col sorriso e non demorde mai. Una femminista, aggiungerei, che lotta perché la sua intelligenza e le sue capacità siano riconosciute come uguali a quelle degli uomini e che sogna una carriera, innanzitutto, prima del matrimonio.

Titolo: Anna dai capelli rossi
Autrice: Lucy Maud Montgomery
Genere: Narrativa per ragazzi
Casa editrice: BUR edizioni
Pagine: 398
Anno: 2009
Prezzo: € 9,57
Tempo medio di lettura: 4 giorni
Consigliato con: tè, biscotti e una calda coperta di pile.

L’autrice
Lucy Maud Montgomery nacque a Clitfon, in Canada, nel 1874. Cominciò giovanissima la sua carriera da autrice, anche se raggiunse la fama solo nel 1908 con il libro Anna dai capelli rossi.
Il successo la portò a proseguire fino a scrivere un’intera serie che comprende ulteriori sette libri più altri due con la stessa ambientazione e alcuni personaggi della serie principale. Scrisse anche altri libri per l’infanzia, tra cui Emily della luna nuova e Emily cresce, oltre a La via dorata.

Claudia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...