Lettore medio

La svastica sul sole (Philip K. Dick)

9788834734209_0_0_0_75“I marziani non possono fornire una documentazione da cui risulti che i loro nonni sono ariani. E così il maggiore tedesco riferisce a Berlino che Marte è popolato da ebrei.”

Anno 1962. La Seconda Guerra Mondiale ha sancito la sconfitta degli Alleati, consegnando il mondo intero nelle mani delle potenze del Patto Tripartito; anche gli Stati Uniti sono divisi in un lato orientale, dominato dai nazisti, e uno occidentale, sotto il controllo dei giapponesi. Le decisioni più difficili vengono prese consultando l’I Ching, un libro cinese vecchio di 3000 anni ma che sembra straordinariamente vivo, poiché in grado di dare risposte esaustive a qualsiasi quesito.
In questo scenario si alternano le vite di diversi personaggi: il signor Tagomi, alto funzionario del governo giapponese; Childan, titolare di un negozio che vende oggetti d’arte americana; Frank, operaio dotato di creatività artistica e la sua ex moglie Juliana, affascinante donna esperta di arti marziali.
La vita scorre monotona nel ferreo immobilismo voluto dal Regime finché un manoscritto, La cavalletta non si alzerà più, mette a soqquadro le convinzioni di tutti. L’autore del libro, infatti, racconta una versione alternativa degli eventi storici precedenti secondo cui la Seconda Guerra Mondiale sarebbe in realtà stata vinta da U.S.A. e Gran Bretagna. Per qualcuno l’autore è un semplice fanatico, ma se davvero in quel folle libro fosse racchiusa la verità? Se i fatti narrati non fossero fantascienza, e quello che tutti credono un mondo reale fosse solo un’enorme menzogna ordita dai nazisti per tenere il popolo all’oscuro del vero epilogo del conflitto più distruttivo della storia?

Ho avuto qualche difficoltà, all’inizio, ad ambientarmi nel contesto ucronico del romanzo, perdendomi tra i vari nomi fittizi di luoghi, partiti e personaggi, anche perché non aiutato da un ritmo poco veloce e da un linguaggio un po’ datato. Tuttavia, superato lo scoglio del primo capitolo, mi sono dovuto ricredere: la narrazione si fa sempre più scorrevole, la trama si infittisce e un crescente dinamismo spinge ad andare avanti per scoprire cosa succederà di lì a poco. Ho “divorato” i capitoli successivi in pochi giorni, grazie a uno stile narrativo che segue da vicino le vicende dei protagonisti, le alterna in continuazione e le riprende dopo poche pagine, in modo che la narrazione non risulti mai monotona rischiando di stancare il lettore.
Un classico della fantascienza distopica in grado di appassionare non solo i cultori del genere, ma anche i lettori medi. Perché dopotutto, con certi personaggi al potere, un futuro del genere non sarebbe affatto un’ipotesi così remota.

Titolo: La svastica sul sole
Autore: Philip K. Dick
Genere: Fantascienza/ucronia
Casa editrice: Fanucci
Pagine: 316
Anno: 2015 (originale 1962)
Prezzo: € 13,60
Lettura consigliata con: Mappamondo o planisfero, per capire meglio la suddivisione alternativa del mondo.
Soundtrack consigliata: “1492: Conquest of Paradise” (Vangelis); “Honor Him” (Hans Zimmer).
Tempo medio di lettura: 7 giorni.

L’autore: Philip Kindred Dick (1928-1982) è uno dei più importanti autori di fantascienza. Molti tra i tanti romanzi e racconti pubblicati sono stati oggetto di adattamenti cinematografici, come Il cacciatore di androidi (da cui è stato tratto Blade Runner), Rapporto di Minoranza (Minority Report) e Ricordiamo per voi (Atto di Forza). Nel 1969 scrive il suo capolavoro letterario, Ubik, dal quale lui stesso trae una sceneggiatura cinematografica che, per complessità ed eccessiva lunghezza, non verrà mai portata su celluloide.

Giano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...