Lettore medio

Chiamami col tuo nome (André Aciman)

9788823517578_0_0_1573_75Chissà, forse è iniziato tutto in quel preciso istante: la camicia, le maniche rimboccate, i talloni arrotondati che entravano e uscivano dalle espadrillas consunte, ansiosi di saggiare la ghiaia calda del vialetto che portava a casa nostra, chiedendosi a ogni passo: «Dov’è la spiaggia?»”.

Desiderio, tenerezza, sensualità e amore. Sono queste le emozioni che trapelano dal racconto di Elio, la nostra voce narrante, che rievoca l’estate dei suoi diciassette anni, trascorsa come d’abitudine nella villa di famiglia sulla riviera ligure, in cui ha conosciuto Oliver, uno dottorando americano di ventiquattro anni, ospitato dai suoi genitori per tutta l’estate.
Per Elio ogni momento che passa senza poter vedere Oliver è un’agonia; vederlo ma non poterlo toccare è anche peggio. E nelle rare occasioni in cui avviene un contatto tra loro, non riesce a provarne piacere, attanagliato com’è dal dubbio che l’uomo non ricambi il suo stesso desiderio.
Per gran parte dell’estate, il ragazzo si limita a osservarlo, mentre prende il sole in piscina, mentre lavora alla sua tesi di dottorato sotto il portico, mentre flirta con le altre ragazze del paese, lasciando correre ogni suo pensiero alle brevi conversazioni che ha avuto con Oliver, freddo e scostante nei suoi confronti, raramente interessato a passare del tempo con lui.
Ma alla fine Elio non ne può più dell’incertezza e decide di confessargli ciò che prova per lui, consapevole che, se continuerà a tacere, vivrà il resto della sua vita nel rimpianto.
Quello che il ragazzo non si aspetta, però, è che la sua confessione cambierà il corso della sua intera esistenza per sempre.

Con uno stile fresco e immediato, l’autore racconta in maniera egregia il primo innamoramento, i suoi tormenti e i suoi languori, calandosi perfettamente nei panni di un diciassettenne impetuoso e nel contempo innocente. “Chiamami col tuo nome” non è la semplice storia di un amore omosessuale, ma la storia di due esseri umani che si riconoscono l’uno negli occhi dell’altro, che si intersecano anima e corpo, imparando a vivere la passione nell’attimo, perché il futuro non sempre ha posto per un primo amore.

Titolo: Chiamami col tuo nome
Autore: André Aciman
Genere: Narrativa moderna e contemporanea
Casa editrice: Guanda
Pagine: 271
Anno edizione: 2008
Prezzo: € 17,00
Tempo medio di lettura: 2 giorni
Da leggere: a letto, di sera, mentre tutto tace.
Canzone consigliata: “Tu t’e scurdat’ e me” e “Me staje appennenn’ amo’” di Liberato.
Film consigliato: “Chiamami col tuo nome”, regia di Luca Guadagnino.

L’autore:
André Aciman ha vissuto e studiato prima ad Alessandria d’Egitto, poi a Roma e infine a New York. Insegna letteratura comparata alla City University di New York e vive con la famiglia a Manhattan. È anche autore di False Papers (2000), Ultima notte ad Alessandria (Guanda 2009) e curatore di The Proust Project (2004). Nel 2011 pubblica Notti bianche. Del 2013 è Città d’ombra, del 2017 Variazioni su un tema originale, tutti editi in Italia da Guanda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...