Lettore medio

Ötzi. Per un pugno di ambra (Mikel Begoña & Iñaket)

9788898462070_0_0_685_75“Invierete due cacciatori insieme nell’alta valle, dove cacceranno il più grande fra tutti i cervi. L’esperto mostrerà la strada all’inesperto. In seguito, entrambi depositeranno l’offerta sulla grande pietra sacra e invocheranno i guardiani del cielo. Ciò fatto, i due guerrieri con i loro archi partiranno per l’alta montagna, dove compiranno la loro missione: la sorveglianza dei passi della montagna!”.

Avevo poco meno di 10 anni quando in tv vidi l’immagine di una mummia. Vera. Ritrovata lungo il confine italo-austriaco e oggetto di uno studio approfondito durato anni e tutt’ora in corso. La prima domanda che all’epoca tutti si fecero fu: In che modo è finito lì quel corpo mummificato?
Una risposta, più o meno plausibile, la si potrebbe trovare in “Ötzi. Per un pugno di ambra”, graphic novel sceneggiato da Mikel Begoña e illustrato da Iñaket, edito da Barta.
La vicenda risale al 1991, al ritrovamento di un corpo mummificato e alla sensazionale scoperta del periodo al quale risaliva: circa 5000 anni prima.
Quel corpo, pur perfettamente conservato, lasciava un dubbio irrisolto: a chi apparteneva? Begoña ha provato a dare una risposta romanzando quella scoperta. Torna così alla luce una civiltà che vive a sud della Alpi. Gente la cui tranquillità viene sconvolta dall’arrivo dei “popoli fratelli”. Una delegazione di uomini, provenienti dalle montagne, con una richiesta d’aiuto. Da tempo queste popolazioni sono oggetto di razzie e solo il commercio può sostenere intere generazioni. Dopo aver consultato l’oracolo, si decide che due valorosi guerrieri, Ötzi e Sölden, partano per una delicata missione: sorvegliare l’alta montagna, affinché i popoli fratelli possano trasportare la loro mercanzia.
I due, galvanizzati dalla profezia, cominciamo un lungo viaggio che li vedrà solidarizzare, scontrarsi a causa delle differenze culturali, infine combattere fianco a fianco per portare a termine la missione e onorare le divinità. Ma quanto può valere un patto con l’uomo e con le divinità quando di fronte ci si trova un’inaspettata fortuna?
Non vado oltre. Lascio la possibilità a qualsiasi lettore di godersi un graphic novel dal tratto molto interessante e arricchito da un’appendice nella quale vengono raccontati gli studi effettuati sulla mummia.

Il continuo susseguirsi delle azioni agevola una narrazione molto spesso senza dialoghi. Ho trovato interessante il lavoro di Begoña che, partito da un fatto di cronaca realmente accaduto, ha provato a immaginare quel che potesse essere successo prima. Una storia così veritiera, da non escludere che sia accaduto sul serio.

Titolo: Ötzi. Per un pugno di ambra
Sceneggiatura: Mikel Begoña
Disegni: Iñaket
Genere: Graphic novel
Casa editrice: Barta
Pagine: 78
Anno: 2016
Prezzo: € 14,00
Tempo medio di lettura: 1 ora
Location ideale per la lettura: Un paesaggio di montagna sarebbe lo sfondo perfetto per godere di questa lettura.
Da leggere: In inverno per meglio calarsi nella storia. Durante il resto dell’anno, lasciandosi travolgere dalla curiosità di saperne di più su Ötzi.

L’autore
Mikel Begoña è uno scrittore, uno storico e un bibliotecario. Dopo un fumetto autoprodotto, nel 2011 è nato sodalizio artistico con Iñaket. Con l’artista basco ha realizzato altri due fumetti, insieme a questo. Attualmente i due sono a lavoro sulla seconda puntata della trilogia dedicata a Ötzi.

Paquito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...