Lettore medio

Sulle tracce dei nostri antenati in Italia… (Flavia Salomone, Luca Bellucci, Giorgio Manzi)

“Ricostruire la storia delle nostre origini non è certo un’impresa facile. Il numero di fossili che sono stati scoperti è molto limitato e i reperti sono spesso frammentari. Questo stato di cose causa difficoltà nello studio dei fossili e dei siti preistorici, lasciando ancora molte domande senza una risposta precisa”.

Circa dieci milioni di anni fa, in Africa, ha inizio la storia del genere umano. Un cammino evolutivo, dal’homo erectus all’homo sapiens, lunghissimo e che, nel corso dei millenni, arriva fino al Lazio, terra nella quale si sono mossi i tre autori: Flavia Salomone, Luca Bellucci, Giorgio Manzi, bravi a raccontare quella Roma delle origini, meno celebre forse di quella degli imperatori, ma non meno importante per quanto riguarda l’evoluzione dell’essere umano.
Quel che ho apprezzato di questo libro, che mi piace definire un manuale per aspiranti antropologi, è la leggerezza con cui tutto viene narrato. La storia del genere umano non può e non deve essere considerata noiosa. Al contrario deve fornire spunti per crescere e arricchirsi culturalmente. A tale scopo, potrebbero essere utili i contatti di numerosi siti museali del Lazio che, in appendice al libro, vengono suggeriti ai lettori.
La recensione termina qui. Troppo forte è il desiderio di saperne di più da Flavia Salomone, una delle autrici…
Nome: Flavia
Cognome: Salomone
Sulle tracce dei nostri antenati in Italia… Come è nato questo progetto editoriale? Dopo il successo del primo libro “C’era una volta Homo”(ora in ristampa con un restyling grafico), l’editore ha stuzzicato la mia fantasia chiedendomi di fare qualcosa sul Lazio. Così inizialmente ho pensato a una guida sui musei preistorici della mia regione. Ho cominciato a girare e a scoprire delle realtà e dei tesori unici spesso poco conosciuti. Intanto maturava in me l’idea di fare il racconto della preistoria laziale attraverso la cronaca delle scoperte. Ho contattato, così, il responsabile dei Musei Universitari della Sapienza, il prof Giorgio Manzi (del quale sono stata allieva) e abbiamo deciso di scriverlo insieme. Al gruppo abbiamo subito aggiunto Luca Bellucci, il più alto paleoantropologo che io conosca (nel senso che è proprio altissimo!).
Nella tua borsa non può mai mancare? Domanda difficilissima. Sono una donna e di conseguenza la mia borsa è una casa in miniatura. Al di là dei soliti accessori non possono mancare dei piezzi ‘e core: biglietti, foto e una piccola spilla. Doni delle persone che amo.
La storia non sempre è una materia apprezzata, anzi spesso i bambini la ritengono noiosa. Hai tre righi a disposizione per convincerli di quanto possa essere divertente studiare la storia dell’uomo e la sua evoluzione: Di solito convinco i bambini coinvolgendoli nel racconto, in modo che siano loro i protagonisti e poi arricchendo il tutto con laboratori didattici dove usano le mani e la loro fantasia.
Forse prendo una cantonata, tuttavia il senso di questo libro sembra essere: bambini guardatevi intorno. Ci sono un sacco di cose da scoprire che hanno a che fare col nostro passato e possono rappresentare il nostro futuro. C’ho preso? Bravissimo! In questo tempo in cui tutto viene servito preconfezionato tutti abbiamo bisogno di alzare lo sguardo dal monitor e riscoprire la bellezza di guardarci intorno, di essere curiosi, di farci domande per capire e scoprire. Lo dico sempre ai bambini e auguro loro sempre di mantenersi attenti con occhi e cuore ben aperti. Meravigliarsi è “meraviglioso”.
Il libro che suggeriresti a un lettore medio: “Hotel Paradiso” di Ramòn Pernas (La Lepre Edizioni). Solitamente, da un certo punto in poi della mia vita, mi ritrovo a leggere saggi, libri scientifici e poco i romanzi. Questo però mi ha rapito subito.
Quanto è gratificante trascorrere del tempo a lavorare con i bambini insegnando loro materie come l’antropologia? Per me è la cosa più bella che faccio. Adoro i bambini, mi diverto con loro e mi affascina il loro modo di scoprire. Mi gratificano le loro domande mai banali e sempre nuove.
Saluta i lettori medi: ciao lettori medi! Vi auguro di trovare nei libri le parole per vivere la vostra vita.

Titolo: Sulle tracce dei nostri antenati in Italia…
Autori: Flavia Salomone, Luca Bellucci, Giorgio Manzi
Genere: Saggistica
Casa editrice: Edizioni Espera
Pagine: 85
Anno: 2017
Prezzo: € 13,90
Tempo medio di lettura: 2 ore
Periodo di lettura ideale: A ridosso del weekend così da visitare tutti i siti proposti in questa insolita guida.
Da suggerire a: Amici e parenti al di sotto dei 10 anni. A tutti coloro che vogliono saperne di più sull’origine della specie.

Gli autori
Flavia Salomone è biologa, antropologa e fisica. È autrice di alcune pubblicazioni scientifiche e del libro, edito da Espera Edizioni, “C’era una volta… Homo”.

Luca Bellucci è un naturalista e paleontologo. È uno dei membri del consiglio direttivo dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana.

Giorgio Manzi è professore ordinario di Antropologia alla “Sapienza” Università di Roma, dove dirige pure il Museo di Antropologia.

Paquito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...