Lettore medio

Le tettine della diciottenne (Etgar Keret)

9788807889561_0_0_0_75“Non c’è niente al mondo come le tette di una diciottenne”, ha detto il tassista strombazzando a una ragazza abbastanza ingenua da voltarsi, “mi creda, se ne fa una o due come quelle al giorno e le ricrescono i capelli”, ha riso toccandosi la pelata. “Ma non pensi che io sia un maniaco. Ho due figli di quell’età e se la mia bambina uscisse con un matusalemme come me… non so cosa farei”.

Surreale. Bastano quattro per raccontare “Le tettine della diciottenne” di Etgar Keret (edito da Feltrinelli), una raccolta di racconti che hanno come comune denominatore il totale disinteresse per la realtà. Come ne “Il tarchiato”, racconto d’apertura, nel quale il protagonista intraprende una piacevole convivenza con una ragazza che, durante la notte, si trasforma in un essere tarchiato – da qui il titolo del racconto – col quale trascorrere piacevoli ore a bere e guardare la Champion’s League in televisione.
Atmosfere assai simili si ritrovano in “Bottiglia”, nel quale due ragazzi trascorrono un’intera notte all’inseguimento del prestigiatore che ha imprigionato uno dei due in una bottiglia a seguito di un gioco talmente semplice che verrà appreso dai due.
“How to make a good script great”, invece, parla di sogni, di mancate aspirazioni e di frustrazioni di un giovane desideroso di emergere nel mondo della sceneggiatura cinematografica, mentre “Le tettine della diciottenne” propone un insolito dialogo tra un uomo, il tassista che lo accompagna – sboccato e con una passione per le ragazzine – e la ex moglie di quest’ultimo.

Ho apprezzato non poco quest’antologia, composta da trentaquattro racconti brevi ma in grado di regalare un sorriso e più di uno spunto di riflessione. Al di là delle battute, infatti, molto spesso l’autore riflette sulle umane frustrazioni e su quel senso di insoddisfazione che sembra caratterizzare un’intera generazione.

Titolo: Le tettine della diciottenne
Autore: Etgar Keret
Genere: Umoristico
Casa editrice: Feltrinelli
Pagine: 158
Anno: 2017
Prezzo: € 8,50
Tempo medio di lettura: 2 giorni
Da leggere: Con molta calma. È il classico libro da tenere sul comodino e spiluccare di tanto in tanto per ritrovare il buonumore o per concedersi qualche minuto di riflessione.

L’autore
Etgar Keret è uno scrittore, attore e regista israeliano. Autore di racconti brevi e sceneggiature per romanzi grafici, film e tv, insegna alla Università Ben Gurion del Negev a Beer Sheva e alla Università di Tel Aviv. Tra i libri pubblicati: “Sette anni di felicità”, “All’improvviso bussano alla porta” e il racconto illustrato “Rompi il porcellino”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...