Lettore medio

Decamerino. Novelle dietro le quinte (Gigi Proietti)

9788817078153_0_0_1567_75Come tutti i mestieri, anche quello dell’attore lo si impara andando a bottega: osservi quelli più esperti di te, provi, prendi le misure, impari le tecniche e poi, dopo averle apprese, decidi che farne.

Un diario romanzato. Credo sia questo il modo giusto per raccontare “Decamerino”, il libro di Gigi Proietti edito da Rizzoli. Il popolare attore romano intraprende una lunga chiacchierata col lettore, discernendo di: teatro, politica e della città di Roma, vera e propria musa ispiratrice del poliedrico attore.

Da amante del teatro, ma soprattutto dell’aneddotica, ho apprezzato non poco questa raccolta di “Novelle dietro le quinte” (sottotitolo del romanzo quanto mai azzeccato). Proietti non intende assolutamente realizzare un’autobiografia, bensì condividere col lettore le proprie esperienze in palcoscenico, e soprattutto le proprie idee in materia di cultura, politica e vita sociale. Riflessioni – affidate molto spesso al sonetto e alla poesia – che regalano al lettore un inedito Proietti, attento spettatore del mondo che lo circonda.
Mi è piaciuta, inoltre, la sagacia di alcuni interventi e la macro storia, quella del barbone Giubbileo, con cui l’autore vuole lanciare un messaggio di tolleranza e di riscatto sociale tanto per Roma, città che ama, quanto per il popolo italiano.
Dulcis in fundo, la capacità di sorprendere di Proietti che, di fatto, realizza uno spettacolo sotto forma di libro conquistando l’attenzione del lettore, e il conseguente applauso, dalla prima all’ultima pagina.

Titolo: Decamerino. Novelle dietro le quinte
Autore: Gigi Proietti
Genere: Diario umoristico
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 172
Anno edizione: 2015
Prezzo: 17,50 euro
Tempo medio di lettura: 2 giorni
Da leggere: in platea o in galleria, qualche minuto prima che inizi lo spettacolo.

L’autore:
Appassionato musicista e cantante fin dalla giovinezza, durante l’università Gigi Proietti si avvicina al teatro sperimentale. Nel 1970 ottiene un enorme successo nel musical “Alleluja, brava gente”. Da allora, la sua carriera è una serie di successi a teatro (A me gli occhi, please), al cinema (Febbre da cavallo) e in televisione (Il maresciallo Rocca).
In tutti i suoi anni di carriera ha conquistato generazioni di spettatori, contaminando la cultura “alta” e quella “bassa” senza pregiudizi. È anche doppiatore, regista e autore di sonetti. Nel 2013 ha pubblicato con Rizzoli la sua autobiografia “Tutto sommato qualcosa mi ricordo”.

Paquito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...