Lettore medio

Tipi non comuni (Tom Hanks)

9788845294907_0_0_300_75Ho una grafia da ragazzina, tutta fronzoli, qualunque cosa scrivo sembra uno di quei poster motivazionali che si trovano negli ambulatori medici. Non sono una che batte a macchina tra un sorso di whisky e una sigaretta finché svuota il pacchetto. Voglio solo scrivere le poche verità che ho imparato.

Il ticchettio di una macchina da scrivere a scandire il tempo della storia, anzi delle storie. Mi piace sintetizzare così “Tipi non comuni” il volume (edito da Bompiani) realizzato dal popolare divo hollywoodiano Tom Hanks.
L’attore premio Oscar racconta storie di vita comune – come quella di Kenny, ragazzino di 10 anni, protagonista di “Un weekend speciale”, che riceve come regalo di compleanno un giro in aereo; oppure quella di Rory Thorpe, semisconosciuto attore, protagonista del racconto “In tour nella città delle luci”, che diviene famoso per il solo fatto di baciare, sullo schermo, una diva di Hollywood; oppure quella dell’eccentrico milionario Bert Allenberry, protagonista di “Per noi il passato è importante”, in grado di viaggiare nel tempo – con il comune denominatore di una macchina da scrivere presente all’interno della narrazione. Oggetto da collezione, strumento per scrivere un messaggio o un flusso di coscienza – come nel caso del racconto “Le meditazioni del mio cuore” – oppure cordone ombelicale col passato, la macchina da scrivere non passa mai inosservata riuscendo, talvolta, a ritagliarsi qualche secondo di celebrità.

Quel che ho maggiormente apprezzato di quest’antologia è lo stile: Tom Hanks utilizza il registro comico, quello sentimentale, affidandosi pure a una vena drammatica talvolta, dimostrando la propria versatilità come narratore oltre che come professionista davanti alla cinepresa. Quest’ultima sembra nascosta in ogni racconto, poiché il taglio di ogni storia è chiaramente cinematografico. Inoltre, i racconti hanno ritmo e coinvolgono il lettore dall’inizio alla fine. I periodi asciutti, i pochi fronzoli e l’attenzione per i dettagli, disseminati lungo la scena con molta attenzione, rendono piacevole la fruizione di queste storie che potrebbero tranquillamente essere riproposte sul grande schermo oppure in televisione, pure grazie all’uso di dialoghi molto serrati e di indicazioni tipiche dei copioni. Non a caso uno dei racconti, “Restate con noi”, viene proposto sotto forma di sceneggiatura cinematografica.

Titolo: Tipi non comuni
Autore: Tom Hanks
Genere: Raccolta di racconti
Casa editrice: Bompiani
Pagine: 381
Anno edizione: 2017
Prezzo: 18,00 €
Tempo medio di lettura: 6 giorni
Da leggere: In una tavola calda, a bordo di un treno, seduto su una panchina. In un posto qualunque, insomma, purché si sia contornati da tipi non comuni.

L’autore:
Popolarissimo attore statunitense, Tom Hanks s’impone al cinema – intorno alla metà degli anni ’80 – prima con “Splash – Una sirena a Manhattan” poi con “Big”. Nel 1993 vince il premio Oscar interpretando il ruolo di un avvocato malato di Aids nel film “Philadelphia”. Raggiunge il successo planetario, e vince il secondo Oscar, interpretando, nel 1994, “Forrest Gump”. “Tipi non comuni” rappresenta il suo esordio come scrittore.

Paquito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...