Lettore medio

Romanzetto esci dal mio petto (Vincenzo Mollica)

2560008286892_0_0_0_500_75Con l’occhio sinistro vedeva ombre in un mare di latte, con l’occhio destro si arrangiava. Era barbiere per modestia e vagabondo per orgoglio. Si chiamava Annibale, un nome che detestava e sopportava come un reumatismo.

Un sogno lungo, più o meno, un centinaio di pagine. Credo sia questo il modo più semplice per recensire “Romanzetto esci dal mio petto” di Vincenzo Mollica (edito da Einaudi), un volume che contiene la storia di Annibale, barbiere sognatore, con la passione per le pin-up, perennemente innamorato ma mai corrisposto.
Oggetto dei suoi desideri è Lucia, una giovane pasticcera che resta indifferente alle timide avance dell’uomo, ma che riconosce all’ardimentoso Annibale un indiscutibile talento per la poesia.
Sono numerosi, infatti, gli intermezzi poetici che caratterizzano questo libro, ai quali si aggiungono numerose illustrazioni, tra cui una inedita di Milo Manara (con tanto di omaggio in versi al fumettista trentino e alle sue pin-up).
Versi e illustrazioni con i quali Annibale non solo prova a conquistare Lucia, ma pure a mostrarsi per quello che è: un uomo in grado di sognare a occhi aperti e di relazionarsi con i protagonisti dei suoi sogni. Non a caso, la sequenza fumettistica posta a metà del romanzo (forse un caso, forse una scelta ben precisa) si conclude con questi versi:
Sono il pupazzo
che disegno
con un giro di matita
e divento triste e allegro
da come muovo le dita.

Ho sempre pensato che Vincenzo Mollica fosse un personaggio dei fumetti prestato alla realtà. Questo romanzo ne è la conferma. Il tono scanzonato della storia richiama le atmosfere dei fumetti Disney – assai spesso l’autore si ispira a Carl Barks e ai suoi lavori antecedenti l’esperienza disneyana – e quelle di alcuni film di Fellini (non a caso anche lui fumettista) come “La dolce vita” o “La voce della luna”.
Le pagine scorrono piacevolmente, strappando al lettore più di un sorriso. Un romanzo, questo, senza grosse pretese, se non quella di far ascoltare la voce di Annibale, il più tenero tra i barbieri sognatori.

Titolo: Romanzetto esci dal mio petto
Autore: Vincenzo Mollica
Genere: Umoristico
Casa editrice: Einaudi
Pagine: 98
Anno: 1998
Prezzo: €7,23
Tempo medio di lettura: 2 ore
Fumetti consigliati: Una qualsiasi storia realizzata da Carl Barks.
Film consigliati: “La voce della luna” e “La dolce vita” di Federico Fellini; “I sogni segreti di Walter Mitty” di Ben Stiller.

L’autore
Vincenzo Mollica è inviato della Redazione Spettacolo del Tg1. Ha curato per Einaudi “Paz”, antologia degli scritti e dei fumetti di Andrea Pazienza.

Paquito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...