Lettore medio

Puerto Escondido (Pino Cacucci)

9788807885709_0_0_0_75Sembrano tutti così occupati a vivere da non accorgersi di niente, da non avvertire l’orrore che suscitano visti dall’esterno. Penso di non sapere che farmene di una vita come la loro; e dentro so che è solo l’invidia di un disadattato.

Maschio, un lavoro saltuario e una ferita d’arma da fuoco, è quello che sappiamo del protagonista. Dopo le dimissioni dall’ospedale inizia la sua fuga. Ma da chi? Dal commissario Schiassi che inizia a dargli la caccia perché si è trovato nel posto sbagliato nel momento sbagliato, o da se stesso?
Questa partenza precipitosa lo porta prima sull’isola d’Elba dove fa la conoscenza dei tre pirati Aivly, Rubén e Brom, e poi in Spagna, dove è Pill, giovane fumettista sgangherata quanto lui, il suo punto di riferimento.
Ma la corsa è ancora ben lontana dal terminare: all’orizzonte c’è il Messico, dove il protagonista incontra Elio con il quale instaura una singolare amicizia. Sembra proprio che dovunque vada non riesca a stare lontano dai guai! Tuttavia, forse, è proprio il Messico a regalargli la sua dimensione ideale, un luogo da poter chiamare casa.

Il protagonista di “Puerto Escondido” (edito da Feltrinelli) è un vero e proprio antieroe perché tutto quello che fa è al di fuori dei confini della legge. E nonostante ciò, non si può fare a meno di sentirsi a lui vicini.
Mentre si legge questo libro, se è vero che ci si ritrova immersi nei vividi e accecanti colori dei luoghi che ne fanno da sfondo, è anche vero che a predominare sono le tinte fosche e cupe dell’anima del protagonista.
E arrivati all’ultima pagina, ciò che resta è un po’ di amaro in bocca, tante domande e la voglia di prenotare il primo volo per Puerto Escondido.

Titolo: Puerto Escondido
Autore: Pino Cacucci
Genere: Commedia
Casa editrice: Feltrinelli
Pagine: 398
Anno: 2015 (I° edizione 1990)
Prezzo: € 10
Tempo medio di lettura: 5 giorni
Pittore e quadro consigliato: “Il festival del mais” (Diego Rivera affresco 1923-24)

L’autore
Pino Cacucci (Alessandria, 1955) è un giornalista, scrittore, traduttore e viaggiatore. Nel 1992 grazie a Gabriele Salvatores, “Puerto Escondido” diventa un film.

Arianna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...