Lettore medio

Professione Researcher (Giorgio Pochetti)

9788872743157_0_0_300_75“Ehm… signor Presidente” si fece avanti con timidezza il Capo della Polizia. “Era proprio di questo che volevamo avvertirla. Cicalino è già in Sicilia. Sembra che voglia fare una traversata a nuoto fino a Pantelleria… dice che l’Italia è degli italiani e la Sicilia dei siciliani e che gli africani non devono venirci a rompere i… scusi il termine signor Presidente, a rompere i “coglioni” qui a casa nostra dove abbiamo già tanti problemi, dice che è una guerra tra poveri e che la colpa è dello Stato che è latitante…”

Un appassionato di rarità letterarie rimane incuriosito dalle note introduttive di un libro in cui si è imbattuto casualmente. L’autore del romanzo è scomparso e pare che il mistero della sua sparizione sia legato alle storie contenute nel libro. È solo una trovata pubblicitaria o l’autore è davvero sparito? E le storie sono vere o è solo finzione letteraria? Il lettore lo capirà piano piano rendendosi protagonista di una puntigliosa caccia al tesoro che lo vedrà vagare dall’Oriente al continente americano, intrecciando inevitabilmente la sua vita a quella del misterioso scrittore scomparso.
Potrebbe a prima vista sembrare un semplice diario di viaggio “Professione Researcher” di Giorgio Pochetti (Robin&sons Edizioni), invece, man mano che si va avanti con la lettura, ci si rende conto che dietro la maschera di romanzo d’avventura si nascondono le tematiche sociali e politiche più attuali: lo sbarco dei migranti, i rapporti tra ex fidanzati, l’infedeltà coniugale, la moda di dedicarsi a pratiche e filosofie orientali come lo yoga e la meditazione. Basta leggere la citazione introduttiva, infatti, per rendersi conto che Cicalino e i Cinque Sberle è una – per nulla celata – parodia di Beppe Grillo e il partito pentastellato. Quanta satira politica c’è in questo romanzo? Tantissima, se pensiamo che fra le tante storie raccontate nel diario del misterioso scrittore scomparso quella sullo sbarco dei migranti a Pantelleria è non solo la più voluminosa, ma anche quella più divertente e allo stesso tempo riflessiva.
La narrazione si dipana su due piani narrativi, entrambi in prima persona: uno è quello del protagonista, che vola da una parte all’altra del globo alla ricerca dello scrittore che sembra svanito nel nulla, e l’altro è quello dello scrittore fantasma stesso, che dà voce alle sue storie. Un cocktail di diari di viaggio e finzione narrativa, grazie ai quali ci si domanda quanto di vero ci sia negli eventi raccontati e quanto invece sia stato romanzato, se quei Paesi siano stati davvero visitati dall’autore o se siano solo frutto della sua ars letteraria.
Una scrittura fresca e distesa, che non risulta mai pesante e che spinge il lettore a terminare il romanzo in pochi giorni.
Un libro per tutta la famiglia, che consiglio di abbinare alla visione del film “Il giro del mondo in 80 giorni” nella versione del 1956, con un David Niven al massimo della forma.

Titolo: Professione Researcher
Autore: Giorgio Pochetti
Genere: Avventura
Casa editrice: Robin&sons
Pagine: 169
Anno: 2018
Musica consigliata: Una qualsiasi hit di Enya
Film consigliati: Il giro del mondo in 80 giorni – Michael Anderson (1956)
Tempo medio di lettura: 2 giorni.

L’autore
Giorgio Pochetti
è nato a Roma nel 1957. Ha pubblicato nel 1991 il romanzo La sua anima dormiva in un cassetto (Giorgio Lucas Editore), nel 2006 Angeli ed altri racconti (Robin Edizioni), nel 2011 Non uccidete Bob Raphaelson (Robin Edizioni), nel 2014 Un detective a Rio (Robin Edizioni) e nel 2016 L’uomo che tagliava le linee a metà (Robin Edizioni)

Giano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...