Lettore medio

Il cielo comincia dal basso (Sonia Serazzi)

9788849854077_0_0_300_75Antonia Cristallo, mia nonna, dice che noi fummo sempre poveri e mai tamarri: il tamarro è uno che la terra gli basta, il povero invece alza gli occhi in cerca d’azzurro.

Comincia così il racconto di Rosa Sirace, la protagonista di “Il cielo comincia dal basso” (edito da Rubbettino), che terminati gli studi a Perugia è tornata nella sua casa natia, in Calabria, per dedicarsi all’insegnamento, pur senza averne una vera e propria vocazione.
Rosa, infatti, vuole scrivere. Ogni giorno, sul suo taccuino, annota tutto quello che le viene in mente sulla sua vita, passata e presente, e sulle meravigliose persone che ne fanno parte. Scavando tra la polvere e i ricordi, la donna rievoca episodi dolorosi, relazioni finite male, amori mai cominciati e amicizie lunghe una vita, che ancora l’accompagnano nelle avversità di tutti i giorni.
C’è molta amarezza nel racconto di Rosa, ma anche speranza, perché – come la sua stessa nonna le ha insegnato – i fiori sbocciano pure lungo i sentieri battuti dal bestiame, nonostante i colpi degli zoccoli e il letame. Ed è tra le parole della protagonista – dense, accorte, vere – che le emozioni del lettore germogliano.

“Il cielo comincia dal basso” è un romanzo incantevole. Si presenta come una scrittura libera della protagonista, ma è ovvio che c’è un grande lavoro dietro, lavoro che l’autrice, Sonia Serazzi, ha svolto in maniera impeccabile, riuscendo a tenere viva la spontaneità delle emozioni, pur avendo senza dubbio progettato e riscritto.
Di particolare intensità il legame della protagonista con il suo luogo natio e con la nonna, un affetto che si trasmette dalla pagina al lettore con peculiare immediatezza e che non manca di commuovere.

Titolo: Il cielo comincia dal basso
Autore: Sonia Serazzi
Casa editrice: Rubbettino
Genere: Diario
Pagine: 164
Anno edizione: 2018
Prezzo: €12,00
Tempo medio di lettura: 3 giorni
Canzone consigliata: “L’assenza” di Fiorella Mannoia

L’autrice
Sonia Serazzi
è nata a Napoli nel 1971 e vive in un piccolo paese della Calabria. Ha pubblicato “Non c’è niente a Simbari Crichi” nel 2004 e il romanzo breve “E le ortiche c’hanno ragione” nel 2006.

Claudia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...