Lettore medio

Occhio di gatto (Margaret Atwood)

9788833310046_0_0_492_75“Se mi capitasse di incontrare di nuovo Cordelia, che cosa le direi di me? La verità, oppure qualcosa per far bella figura? Probabilmente quello di far bella figura è un bisogno che sento ancora.”

Elaine Risley, nota pittrice canadese e protagonista di “Occhio di gatto” (edito da Ponte alle Grazie), ritorna nella città dov’è cresciuta in occasione di un’importante mostra dei suoi quadri e si prepara ad affrontare i fantasmi del suo passato, che per anni ha cercato di relegare negli angoli più remoti della sua memoria. Camminando per le vie di Toronto, Elaine rievoca gli episodi più traumatici della sua infanzia e della sua adolescenza, tornando spesso con il pensiero a Cordelia, figura onnipresente e ambigua, talvolta amica, quasi sempre aguzzina.
Combattuta tra il desiderio di rivedere la sua più vecchia amica e la paura di essere nuovamente al centro della sua attenzione, Elaine riflette sul modo in cui il rapporto con Cordelia ha segnato per sempre la sua vita e la sua personalità, giungendo a una verità inaspettata, che smuoverà la sua coscienza e, forse, porterà via con sé il rimorso.

“Occhio di gatto” è un romanzo che emoziona come poche letture sanno fare. Margaret Atwood, impeccabile nel trasmettere sensazioni potenti attraverso una narrazione lenta e dettagliata, guida il lettore in un viaggio nel tempo della memoria, ma anche nella coscienza umana.
Dando voce a una protagonista che si dimostra fin da subito dolorosamente ancorata al passato, l’autrice mette in scena il dramma delle amicizie sbagliate, del rifiuto e della vendetta, mostrando come sia facile passare da vittima a carnefice, quando si permette alla rabbia di prendere il sopravvento sulla sofferenza e quando il vuoto dato da un trauma non viene colmato con l’amore. Chi legge la storia di Elaine non può fare a meno di sentirsi vicino a lei, di comprendere alcune sue scelte, seppure sbagliate, e di compatirla. Meno esplicita, invece, risulta la figura di Cordelia, volutamente misteriosa, poiché mai del tutto compresa dalla protagonista e voce narrante, eppure magnetica; il lettore arriva alla fine del romanzo con un gravoso senso di irrisolutezza, che trova riscontro nella realtà quotidiana e disperde il dolore nel tempo passato, facendo venire voglia di ricominciare tutto da capo.

Titolo: Occhio di gatto
Autore: Margaret Atwood
Casa editrice: Ponte alle Grazie
Genere: romanzo biografico
Pagine: 463
Anno edizione: 2018
Prezzo: € 18,00
Tempo medio di lettura: 6 giorni

L’autrice
Margaret Atwood
è una delle voci più note della narrativa contemporanea. Laureata ad Harvard, ha esordito a diciannove anni. Ha pubblicato oltre venticinque libri tra romanzi, racconti, raccolte e saggi. Più volte candidata al Premio Nobel per la letteratura, ha vinto il Booker Prize nel 2000 per “L’assassino cieco” e nel 2008 il premio Principe delle Asturie. Tra i suoi titoli più importanti, ricordiamo “L’altra Grace” e “Il racconto dell’ancella”.

Claudia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...