Lettore medio

Il diavolo in corpo (Raymond Radiguet)

Il diavolo in corpo“A forza di pensare a Marthe, ci pensavo sempre meno. Nella mia mente succedeva quanto capita allo sguardo che vaga sulla tappezzeria di carta della camera. A forza di guardarla, gli occhi non la distinguono più.”

Durante gli anni della Grande Guerra, in una cittadina anonima sulle rive della Marna abita il protagonista e narratore de “Il diavolo in corpo” (edito da Feltrinelli), un quindicenne – anch’egli senza nome – dall’animo ribelle e con una forte passione per la letteratura e per l’arte.
Un giorno incontra Marthe, figlia di certi amici di famiglia, che lo affascina con la sua natura irruenta e un po’ civettuola. La bella diciannovenne, però, è già promessa a un altro uomo, un bigotto di nome Jacques di stanza al fronte. I due ragazzi instaurano un bel rapporto di amicizia, che all’inizio non sembra portare ad altro; ma quando poco dopo il matrimonio il marito di Marthe parte nuovamente per il fronte, non ci vuole molto perché entrambi si confessino i reciproci sentimenti, dando inizio alla loro storia d’amore illecita, tormentata e ricca di ostacoli.

Nonostante i due amanti si atteggino a persone adulte e indipendenti, non sono altro che ragazzini capricciosi e un po’ volubili. Gelosia, ripicche e tradimenti sono viste dai due come simboli della loro passione bruciante, che si alimenta del sospetto e della noia che li attanagliano.
Il nostro protagonista pare stufarsi presto di Marthe, eppure allo stesso tempo non riesce a starle lontano, tormentato dal pensiero che un altro possa averla, specialmente quel marito lontano, che ogni tanto fa ritorno a casa. Dal canto suo, Marthe sembra nutrire una vera e propria ossessione per il suo giovane amante; in ogni suo silenzio vede la fine del suo amore, in ogni sua assenza il tradimento, diventando presto schiava del sospetto.
Lo stile di Radiguet, semplice, lineare e scarno di dialoghi, rispecchia la giovane età dell’autore. Altrettanto semplice è la trama, che non presenta momenti di notevole azione né colpi di scena eclatanti. Tuttavia, il narratore trascina il lettore con sé, con la sua voce cinica e lontana, un “senno di poi” che racconta le sue passioni di gioventù con più crudezza di quanto richiederebbe una storia d’amore tra due adolescenti. Il narratore pare consapevole dei tratti infantili e ossessivi della tresca con Marthe e non tenta in alcun modo di giustificarli, pur chiamando spesso in causa la volubilità e i desideri carnali legati all’età.
L’immersione del lettore nella relazione è totale e ciò causa, in alcuni punti della narrazione, un rallentamento della lettura dovuto soprattutto alla ripetitività dei temi affrontati: l’infedeltà, il sospetto e il tentennamento amoroso vengono portati all’attenzione del lettore troppe volte, pur contribuendo a trasmettere quel senso di ossessione e pedanteria che fanno parte di entrambi i personaggi coinvolti.
Leggere “Il diavolo in corpo” resta un’esperienza piacevolissima e consigliata. Il giovane Radiguet possedeva un innegabile talento, che, se fosse vissuto più a lungo, avrebbe certamente portato alla stesura di innumerevoli capolavori.

Titolo: Il diavolo in corpo
Autore: Raymond Radiguet
Genere: letteratura erotica
Casa editrice: Feltrinelli
Pagine: 160
Anno edizione: 2018
Prezzo: € 7,50
Tempo medio di lettura: 2 giorni

L’autore
Raymond Radiguet fu uno scrittore francese di grande sensibilità e talento, vissuto nei primi vent’anni del Novecento. Figlio di un disegnatore satirico, amico di Jean Cocteau, lettore onnivoro e personalità intensa e riservata, a soli 17 anni scrisse quello che divenne il suo capolavoro, “Il diavolo in corpo”, che in tempi brevissimi divenne un classico della letteratura contemporanea. Morì di febbre tifoidea, pochi giorni dopo aver consegnato all’editore il suo secondo e ultimo romanzo, “Il ballo del conte d’Orgel”, pubblicato postumo.

Claudia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...