Lettore medio

Signori, biglietti! (Gruppo 9)

gruppo9«Un reality show vero? Ma sei sicura, Balén?»
Una signora addobbata a festa con abito lungo nero e un pellicciotto bianco esordì incredula, alzandosi e muovendo le braccia a dire: «Gesù, Gesù, se lo sapevo prima che era per la televisione mi mettevo più sistemata. E non si fa così, che figura faccio se mi inquadrano?»

Il solo modo che trovo per definire “Signori, biglietti!”, il nuovo romanzo del Gruppo 9 (edito da Homo Scrivens), è: geniale.
La linea 1 della metropolitana di Napoli diventa, infatti, il set di un improbabile reality show: dieci concorrenti – a bordo di un treno che, dalla stazione Piscinola giungerà a quella di Garibaldi – dovranno affrontarsi in una serie di estenuanti prove (tra cui una surreale gara di rutti) ma, soprattutto, dovranno affrontare le proprie paure. Già, perché i concorrenti sono stati selezionati in base alla propria fobia.
C’è chi ha timore del papa, chi ha il terrore di camminare e chi ha la fobia dell’aglio. Dieci fobici pronti a tutto pur di ottenere l’ambitissimo premio: Molti Soldi!

Un romanzo dissacrante ma assolutamente piacevole, realizzato da uno dei collettivi letterari più prolifici e longevi d’Italia. Una storia che fa il verso a tutti, ma proprio a tutti i reality e a una TV sempre più spazzatura. Un romanzo che ha un obiettivo molto ambizioso: far ridere il pubblico.
Non aggiungo altro e cedo la parola a Gianluca Calvino, coordinatore del Gruppo 9.

Signori, biglietti!Come è nato questo progetto? L’idea era quella di staccarci, dopo un po’ di anni, dal genere del noir/thriller, “contenitore” storico dei romanzi di Gruppo 9, per scegliere, una volta tanto, la strada del disimpegno.
Il confronto con tutti i componenti del collettivo ha prodotto questa idea, che prende avvio dal genere surreale del reality TV portato alle sue conseguenze più grottesche e comiche. Per quanto possibile, visto che la maggior parte dei reality sono già molto grotteschi e involontariamente comici.
Convieni con noi che la linea 1 della metropolitana di Napoli può considerarsi non una semplice rete ferroviaria ma un vero e proprio contenitore di storie? Se vogliamo, non solo la linea 1. Anche la linea 2, per non parlare della Circumvesuviana, sono fucina inesauribile di spunti tragicomici.
Di certo, quella di prendere i mezzi pubblici in una grande città (come Napoli, ma come tante altre, in Italia soprattutto) è un’esperienza propedeutica per chi voglia trovare linfa per la propria vena narrativa.
I concorrenti del reality sono stati selezionati in base alle loro fobie, tutte scientificamente riscontrate. Quale di queste ti ha sorpreso di più? Mah, ce ne sono tante davvero singolari. L’intero collettivo si è messo in moto per cercare le paure più strambe – ma tutte assolutamente autentiche – che avrebbero afflitto i nostri personaggi.
Se proprio dovessi sceglierne una, forse mi soffermerei sulla papafobia. La paura del Pontefice e di tutte le simbologie a lui connesse mi fa veramente scompisciare.
Pensando al Gruppo 9 mi viene in mente un vecchio attore. Uno che ha interpretato mille ruoli, alternando parti drammatiche a momenti di grande ilarità. Questo collettivo letterario vanta un curriculum che comprende romanzi noir, distopici, umoristici. Insomma, la letteratura di genere proprio non vi va giù oppure c’è il desiderio continuo di cambiare pelle e mettersi alla prova? La stessa natura del Gruppo è, in effetti, mutevole. Ogni anno ci sono componenti che ci lasciano e altri che vengono a infoltire il contingente degli scrittori del collettivo.
In linea con questa identità, proviamo a cambiare ogni anno qualcosa. Fino allo scorso anno, si trattava della metodologia di lavoro (che però non può essere facilmente veicolata all’esterno). Con “Scacco al re” abbiamo già iniziato una prima minirivoluzione, passando dal genere del giallo a quello della fantascienza distopica. Quest’anno abbiamo imboccato invece una strada completamente diversa. E siamo ben felici di questa nuova sfida.
Da editor, ma soprattutto da docente di scrittura e coordinatore di un collettivo di scrittori, da’ tre suggerimenti a un aspirante narratore.
1. Non censurarti mai. Nel caso, lascia che lo faccia il tuo editor (perché di un editor tutti gli scrittori hanno assoluto bisogno).
2. Prendi spunto dalla realtà. Inventare di sana pianta ti porterà necessariamente a partorire storie poco plausibili.
3. Non ti arrendere alla prima sconfitta. La carriera di uno scrittore (e di ogni artista in generale, ma in realtà è una cosa che può essere applicata a qualunque campo) è fatta di tanti, tantissimi no. Ma poi il sì arriva. Se vali e ci credi, il sì arriva.
Dulcis in fundo, una domanda privata: se fossi tu il vincitore del reality e ottenessi i molti soldi messi in palio, quale regalo ti concederesti e cosa regaleresti al Gruppo 9? Comprerei il Napoli Calcio e farei acquisti faraonici, finalmente.Al Gruppo regalerei un viaggio a mo’ di gita in un bel posto in cui ambienteremo il prossimo romanzo.
Saluta i lettori del nostro blog. Non c’è bisogno di invitarvi a leggere, perché se seguite questo blog lo fate già. Ma se posso, cercate di limitare le cattive letture, perché vi fanno perdere solo tempo. Per citare l’immortale Troisi, di cui in questi giorni ricorrevano i 25 anni dalla scomparsa, è impossibile leggere tutto, perché “loro sono tanti, io sono uno solo”.Per cui, leggete tanto, ma bene.

Titolo: Signori, biglietti!
Autore: Gruppo 9
Casa editrice: Homo Scrivens
Genere: umoristico
Pagine: 146
Anno: 2019
Prezzo: € 14,00
Tempo medio di lettura: 2 giorni
Dopo aver letto questo libro: fare un viaggio a bordo della linea 1 della metropolitana di Napoli per comprendere quanto la realtà possa superare l’immaginazione.

L’autore
Gruppo 9 è il più numeroso collettivo letterario italiano, coordinato da Gianluca Calvino dal laboratorio di scrittura Homo Scrivens a Pompei. Ha pubblicato per Homo Scrivens i romanzi “Sono stato io” (2013), “Party per non tornare” (vincitore del Premio Speciale Carver 2014), “Hyde School” (2015), “Requiem” (2016), “Gli affamati” (2017) e “Scacco al Re” (2018)

Paquito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...