Lettore medio

Melamorfosi (Cantiere di Letteratura Notturna)

Melamorfosi - front sito“Caro lettore di quarta di copertina, il protagonista di questa antologia è Arturo Mela, di professione doppiatore: un personaggio creato collettivamente da un gruppo di autori.
Caratteristica principale di Arturo è l’immedesimazione in ciò che doppia, dai film d’autore alle telenovela, dai porno ai documentari, con tutte le inaspettate ripercussioni che ciò ha sulla sua vita”.

Altro che metodo Stanislavskij. Arturo Mela, il protagonista del libro “Melamorfosi” (ed. Gorilla Sapiens), è un doppiatore dalle discutibili capacità professionali ma dall’innegabile talento per l’immedesimazione. Doti apprezzate all’interno della Fonourbis, la società per la quale lavora e che gli affida qualsivoglia ruolo: da quello di Bridge, protagonista di una celebre soap opera – che pare non portare fortuna agli attori che gli prestano la voce – a quello di Nick Branda, per la quale Arturo sembra disposto a tutto, finanche a disfarsi del collega Pizzuti. Ruoli che, irrimediabilmente, porteranno Arturo a riflettere su come salvare capra e cavoli, tanto per fare una digressione filosofica da film d’autore alla maniera del protagonista del film “Zelig” di Woody Allen a cui Arturo tanto somiglia, fino a ritrovarsi dentro una bara, dopo aver prestato la voce per uno spot delle onoranze funebri.
A riportarlo alla ragione – o quanto meno a provarci – sarà la collaboratrice domestica sudamericana Consuelo, vero e proprio angelo custode del protagonista. A lei il compito di far rinsavire Arturo con buona pace Stanislavskij e del suo metodo.

Ho trovato geniale questo libro. L’idea di fondo, il gioco di parole legato al titolo, ma soprattutto la cura con la quale gli autori hanno creato situazioni e personaggi. Inoltre, ho trovato molto interessante lo stile: ogni autore realizza uno o più racconti assegnandogli un tono strettamente legato al prodotto doppiato da Arturo Mela. Questi affronta la vita con leggerezza seppur influenzato dal proprio lavoro. Mi hanno molto divertito i siparietti con Consuelo e con gli altri suoi colleghi, in particolare Graziani, direttore del doppiaggio abituato a dirigere gli attori con la bacchetta da direttore d’orchestra.
Adorando la scrittura collettiva, non posso che promuovere un libro suggerisco a quanti vogliono concedersi quattro risate o desiderino diventare doppiatori professionisti.

Titolo: Melamorfosi
Autore: Cantiere di Letteratura Notturna
Genere: Umoristico
Casa editrice: Gorilla Sapiens
Pagine: 175
Anno: 2014
Prezzo:€ 13,00
Tempo medio di lettura: 2 giorni
Dopo aver letto questo romanzo, guardate: “Zelig”, celebre film di e con Woody Allen.

Gli autori
Il Cantiere di Letteratura Notturna è un laboratorio permanente di produzione di racconti brevi con sede all’HulaHoop Club di Roma.

Paquito

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...